Peritonite infettiva felina nei gatti

La peritonite infettiva felina è una malattia virale dei gatti che si vede in tutto il mondo. La maggior parte dei gatti infettati dal virus che causa la FIP non si ammalerà mai, ma i gatti che sviluppano segni di FIP soccomberanno sempre alla malattia. Esistono due forme di malattia: forma umida e forma secca. Sono ugualmente difficili da diagnosticare.

Cos'è la FIP?

La FIP è una malattia complessa che è il risultato di un'infezione da coronavirus felino. Mentre un gran numero di gatti è infetto da coronavirus felino, pochi svilupperanno mai la FIP. Si ritiene che la FIP derivi da una mutazione del virus all'interno del corpo che si combina con la risposta del sistema immunitario. Questa combinazione porta all'infiammazione in vari sistemi di organi. Il virus mutato non viene eliminato dal gatto, quindi mentre la FIP non è in realtà contagiosa, il coronavirus felino più benigno è contagioso per altri felini. Non è contagioso per cani o umani.

Segni e sintomi di FIP

Le due principali categorie di FIP, la forma umida e la forma secca, hanno caratteristiche diverse. Queste forme ampie non sono necessariamente completamente distinte e alcuni gatti ne avranno alcune.

I sintomi comuni della forma umida di FIP includono:

  • Distensione dell'addome dovuta all'accumulo di liquidi
  • Difficoltà respiratorie dovute al coinvolgimento polmonare
  • Febbre (a lungo termine, non risponde al trattamento)
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso
  • Depressione

I sintomi comuni della forma secca di FIP includono:

  • Febbre (a lungo termine, non risponde al trattamento)
  • Perdita di appetito
  • Depressione
  • Perdita di peso
  • Altri segni variabili correlati all'insufficienza d'organo, a seconda di quali organi sono coinvolti (comunemente coinvolgono reni, fegato, sistema nervoso, occhi)

Cause di FIP

La FIP è spesso osservata nei giovani gatti di età inferiore ai 3 anni, ma può essere osservata a qualsiasi età. Si pensa che la mutazione nel virus che porta alla FIP sia più comune nei gatti con sistema immunitario immaturo o indebolito. La maggior parte dei gatti che sviluppano FIP sono stati recentemente esposti a una sorta di esperienza stressante come l'imbarco, il rehoming o la chirurgia. Il coronavirus si diffonde attraverso il contatto diretto attraverso il naso e la bocca con le feci infette. La condivisione di lettiere è una delle principali vie di trasmissione del coronavirus tra i gatti. La FIP si sviluppa solo in alcuni gatti che sono infetti dal coronavirus, quindi l'esposizione non significa automaticamente che i gatti ottengano la FIP.



Come viene diagnosticata la FIP?

Confermare una diagnosi di FIP può effettivamente essere molto difficile. Il metodo migliore per confermare una diagnosi di FIP richiede che un veterinario esegua una biopsia. I campioni di tessuto della biopsia vengono esaminati al microscopio e spesso includono test speciali per contrassegnare la presenza del virus nei campioni di tessuto. Se questi test non sono possibili, la diagnosi deve essere fatta su una combinazione di altri fattori, inclusi segni clinici e test di laboratorio che possono includere esami del sangue e analisi del fluido prelevato dall'addome se è presente la forma umida.

Il test per gli anticorpi contro il coronavirus non è utile nella diagnosi di FIP ma è utile nello screening di gatti sani prima di introdurli in un gatto o gruppo privo di coronavirus. Un risultato positivo indica solo l'esposizione al coronavirus e il possibile spargimento del coronavirus, ma non significa che un gatto abbia o svilupperà la FIP.

Trattamento

Non esiste un trattamento per la FIP. Alcune misure di supporto, tra cui il drenaggio di eccessivi accumuli di liquidi, possono fornire un sollievo temporaneo. Sono stati provati una varietà di farmaci progettati per ridurre la risposta immunitaria anormale al virus o ridurre la capacità del virus di riprodursi e possono fornire un po 'di sollievo dalla malattia e prolungare la sopravvivenza. Generalmente, i gatti con la forma umida soccombono alla FIP prima (entro pochi giorni o settimane) rispetto a quelli con la forma secca (fino a pochi mesi), sebbene possa essere possibile sopravvivere per diversi mesi.

Come prevenire la FIP

Prevenire l'esposizione al coronavirus è il modo migliore per prevenire la FIP, tuttavia questo è molto difficile da fare poiché fino all'80-90% dei gatti è infetto dal virus.

È disponibile un vaccino, sebbene il suo utilizzo sia controverso. Il vaccino viene somministrato nel naso ed è progettato per produrre solo una risposta locale per impedire al virus di accedere al corpo. L'efficacia del vaccino è discutibile e deve essere somministrata prima dell'esposizione naturale al coronavirus per essere efficace. Poiché la FIP è abbastanza rara nella popolazione generale dei gatti, la necessità di un uso routinario dei vaccini FIP non è generalmente consigliata, sebbene a volte possa essere utilizzata in rifugi dove il rischio è più elevato. Il veterinario può discutere dell'uso dei vaccini FIP per il tuo gatto.

La famiglia multi-gatto

I coinquilini di un gatto con diagnosi di FIP non hanno un rischio maggiore di sviluppare FIP a meno che non siano compagni di lettiera che condividono una predisposizione genetica. Probabilmente sono già stati esposti al coronavirus, quindi di solito non sono necessarie precauzioni speciali. Il veterinario può fornire ulteriori consigli in merito all'assistenza domiciliare.

If you suspect your pet is sick, call your vet immediately. For health-related questions, always consult your veterinarian, as they have examined your pet, know the pet's health history, and can make the best recommendations for your pet.